Modulo in caricamento, attendere...

Modulo: pages, Dimensione: 14,12 Kb

vai al nuovo forum di truckmodel.it
M E N U
 
 

LOGIN
 

Username:

Password:



Inserisci il codice:


Registrati gratuitamente
Password dimenticata?


 

ISTRUZIONI TAMIYA
 

Nuova sezione interamente dedicata alle istruzioni dei nostri truck.
Entra


 

NEWS
 
 

STATS
 

 


 

 

IL FUSIBILE

 

 PREMESSA
Che cos'è a cosa cerve e come impiegarlo, ecco alcune domanda alle quali cercheremo di dare una risposta.

 CHE COS'E' IL FUSIBILE

 

l fusibile è un degli elementi elettronici fondamentale alla protezione di un circuito. Il principio di funzionamento è molto semplice, quando per qualche motivo in un circuito passa più corrente di quella per cui è stato progettato, il fusibile brucia interrompendo il flusso di corrente evitando il danneggiamento del nostro apparecchio. In altre parole, il fusibile si guasta per evitare che si guastino componenti più costosi. Di fusibili ne esistono di forme, aspetto e utilizzi molto diversi fra loro: per apparecchi elettrici, per auto, per usi casalinchi e industriali. Quello che interessa a noi è fondamentalmente quello che troviamo comunemente in molti apparecchi elettrici ed è costituito da un tubo di vetro tappato con due pezzi di metallo collegati da un filo sottilissimo, che è quello che fonde, in questo caso si vede a occhio nudo quando è bruciato. Questo tipo di fusibile viene comunemente detto "tubo".

 COM'E' FATTO?

 

In genere i fusibili a tubo sono i più diffusi, i più economici e sopratutto si attengono a dimensioni stantard: il Piccolo misura 5x20 millimetri ed il Grande 6,3x32 millimetri.

 I PARAMETRI

 

Solitamente sul vetro del fusibile sono riportate una serie di informazioni quali: la corrente nominale, espressa in Ampere, la tensione nominale, espressa in Volt, la velocità d'intervento e il potere di apertura espresso in Ampere.

 LA CORRENTE NOMINALE

 

É il valore di corrente, oltrepassato il quale, il filo del fusibile si fonde, bloccando il passaggio di corrente.

 LA TENSIONE NOMINALE

 

É il valore massimo di tensione che può venire a trovarsi ai capi del fusibile non appena il filo si spezza. Quindi, nel tipico utilizzo di un fusibile collegato in serie ad una fonte di alimentazione, la tensione nominale deve essere superiore alla fonte di alimentazione.

 LA VELOCITA' DI INTERVENTO

 

La velocità d'intervento non è espressa mediante un valore di tempo, ma si usa classificare i fusibili in ritardati, semirapidi, rapidi e super-rapidi.

I modelli rapidi intervengono quasi immediatamente, quando si verifica il sovraccarico.

I modelli ritardati, che intervengono con un leggero ritardo, vengono utilizzati nei circuiti che, all'accensione, producono un rapido picco di assorbimento superiore al normale funzionamento. Se in un circuito del genere si montasse un fusibile rapido, questo interromperebbe il circuito ad ogni accensione, e in altre parole l'apparecchio non si accenderebbe mai. Montando invece un fusibile ritardato, questo non interviene all'atto dell'accensione, poichè il picco iniziale di assorbimento si estingue prima che il fusibile possa intervenire, ma interviene qualora ci fosse un sovraccarico dovuto a un guasto.

I modelli super-rapidi, meno diffusi, sono ancora più veloci dei rapidi, e vengono utilizzati in applicazioni particolari, dove anche un brevissimo picco di corrente superiore alla norma può danneggiare qualcosa.

I modelli semirapidi, meno diffusi, hanno una velocità d'intervento a metà strada tra i rapidi ed i ritardati.

 IL POTERE DI APERTURA

 

Il potere di apertura è la soglia di corrente oltrepassata la quale il fusibile può creare un arco elettrico, e far passare la corrente anche se il filo si spezza. Ad esempio, il filo di un fusibile con corrente nominale di 1A e con un potere di apertura di 200A si spezza (bloccando il passaggio di corrente) non appena la corrente che lo attraversa supera la soglia di 1A, ma se la corrente supera i 200A, si può formare un arco elettrico che lascia passare ugualmente la corrente. Per evitare questa pericolosa condizione, esistono dei fusibili che hanno al loro interno una polvere spegniarco, ossia una sorta di granelli di sabbia che spengono un arco elettrico, qualora dovesse formarsi. Generalmente il potere di apertura è dell'ordine delle centinaia o migliaia di Ampere, quindi l'utilizzo dei fusibili con polvere spegniarco è destinato soltanto a circuiti particolari, dove esiste la possibilità che si formino correnti così elevate.

 IMPARIAMO A RICONOSCERLO

 

Sul corpo del fusibile è riportata una o due lettere ad indicare la velocità d'intervento, secondo il seguente codice:

T per fusibili ritardati
M per fusibili semirapidi
F per fusibili rapidi
FF oppure FA per fusibili super-rapidi

Accanto a tale indicazione è riportata la corrente nominale, seguita dalla tensione nominale. Se manca l'unità di misura della corrente, si sottintende l'Ampere. Quindi:

- T 315mA 250V è scritto su un fusibile ritardato da 315mA e 250V
- F 1,6A 250V (oppure F 1,6 250V) è scritto su un fusibile rapido da 1,6A e 250V
- FA 1,25A 250V identifica un fusibile super-rapido da 1,25A e 250V

 I VALORI STANDARD DEI FUSIBILI

 

Per ciascun valore è normalmente reperibile la versione a 250V e 500V.

30

160

630mA

2,5A

10A

50

200

800mA

3,15A

12,5A

63

250

1A

4A

16A

80mA

315mA

1,25A

5,A

20A

100mA

400mA

1,6A

6,3A

25A

125mA

500mA

2A

8,A

32A

 

 IL PORTAFUSIBILE

 

portafusibileI fusibili sono inseriti in appositi portafusibile, i più comuni sono quelli volanti realizzati a forma di capsula di plastica con chiusura ad incastro o da pannello  con il tipo aspetto di un bottone a vite. Poi esistono quelli detti "on-board" e  sono costituiti da due gancetti a forma di "U" opportunamente saldati sul circuito stampato del nostro apparecchio. La sostituzione di un fusibile non comporta particolari difficoltà, è importante utilizzarne uno identico in quanto se l'amperaggio o il voltaggio è inferiore brucerebbe subito e viceversa non svolgerebbe il suo compito, a parità di tensione ed amperaggio non è possibile sostituire un fusibile HBC (in ceramica) con un LBC (in vetro). Se un fusibile correttamente sostituito si ribrucia subito è inutile ricambiarlo, vuol dire che c'è un guasto sul circuito.

 

 

 

 NORME DI SICUREZZA

 

cesoia_metallo.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Community
 

Utenti registrati: 2947
Registrati oggi: 0
Utenti online: 0
Visitatori online: 1449
Ultimo iscritto: biancavf11


 

Lingua
 

Lingua identificata:
IT
Cambia lingua


 

PARTNER
 

 


 

NEWS LETTER
 
Unisciti alle centinaia di utenti che ricevono la nostra newsletter per essere sempre informato su tutte le ultime novità del nostro portale.


 

DONAZIONE
 

 


 

FACEBOOK