Modulo in caricamento, attendere...

Modulo: pages, Dimensione: 14,12 Kb

vai al nuovo forum di truckmodel.it
M E N U
 
 

LOGIN
 

Username:

Password:



Inserisci il codice:


Registrati gratuitamente
Password dimenticata?


 

ISTRUZIONI TAMIYA
 

Nuova sezione interamente dedicata alle istruzioni dei nostri truck.
Entra


 

NEWS
 
 

STATS
 

 


 

 

MODIFICHIAMO UN SERVO HITEC

 PREMESSA

Iniziamo subito dicendo che solitamente la modifica dei sevocomandi è molto praticata nell'ambito della "robotica amatoriale" per ottenere un micromotore compatto e completo con elettronica e riduzione meccanica. Come tutti sanno un servocomando può ruotare nei due sensi con un'angolazione massima di 90°, alcuni arrivano a 180° e nessuro compie un giro completo di 360°. Ecco perche ora ci occupiamo di come modificarre un normalissimo Hitec HS-55 ed adattarlo alle nostre nuove necessità. Innanzitutto, prima di entrare nel merito dell'argomento è bene fare qualche precisazione:
1- Non tutti i servi sono uguali, per cui è fondamentale capire se quanto descritto in questa pagina
possa essre fatto sul vostro servo.
2- Non è detto che questa procedura sia valida per tutti i servi.

Prima di iniziare diamo un'occhiata allo schema elettrico di un banalissimo servo. Clicca qui.

 

STEP 1

Ecco il servo prima delle modifiche, nella sua configurazione originale. Il modello è un HITEC 77 BB, economico con uno sviluppo di 5 Kg.

 

STEP 2

La prima cosa da fare è smontare il tappo inferiore, utilizzando un piccolo cacciavite e stella svitiamo le 4 viti. Questa operazione è molto semplice non ci sono particolari difficoltà, l'unica attenzione è quella di mantenere "fermo" il tappo superiore della scatola servo perchè è fondamentale vedere come sono posizionati tutti gli ingranaggi di riduzione.

 

STEP 3

Ora procediamo con tutta la delicatezza del caso alla rimozione del coperchio, procedendo in questo modo: 1. Appoggiamo il servo sul banco. 2. Togliere il coperchio molto delicatamente.3. Facendo molta attenzione che gli ingrannaggi non si muovano, osservate ed eventualmente fotografate la posizione di tutti gli elementi riduttivi.

 

STEP 4

Ora bisogna cercare il nostro ingranaggio per apportare le dovute modifiche, per fare ciò dobbiamo toglierli tutti dalle loro sedi, magari disponendoli con una certa logica sul nostro banco lavoro.

 

STEP 5

Eccoci al dunque, prendiamo il nostro ingranaggio da modificare sul quale è visibile il "il pezzetto di plastica" che fa da blocco meccanico. Bene, quel blocco deve essere eliminato.

 

STEP 6

A questo punto dobbiamo procurarci un "cutter" con un'ottima lama e procedere alla rimozione del blocco, ma prima è bene togliere il cuscinetto. Qualcuno potrebbe pensare di usare anche una fresa applicata ad un minitrapano, io lò sconsiglio per il semplice fatto che gli ingranaggi sono realizzati in NYLON e quindi possono deformarsi ad alte temperature.Ricordate di rimuovere tutti i trucioli che si formano durante il taglio, perchè il grasso dell'ingranaggio dende a tenerli "incollati a se".

 

STEP 7

Nella foto a sinistra vediamo l'ingranaggio con il blocco rimosso. Bene la modifica della parte meccanica è terminata, rimontiamo tutti gli ingranni nelle rispettive sedi e chiudere il coperchio.

 

STEP 8

Ora ci occuperemo della parte elettronica, seguite con molta attenzione. La prima cosa da fare è rimuovere il potenziometro, svitando le due vitine che lo bloccano. Dissaldare i due fili dal potenziomentro. Procuratevi due resistenze da 2.200 ohm. (E' importante che siano di precisione, altrimenti il servo potrebbe non trovare la zona di stop e bisognerebbe intervenire con tarature complicate).

 

STEP 9

Domanda: Perchè le resistenze?

Il collegamento delle resistenze serve ad ingannare l'elettronica di controllo del servo, facendogli credere che c'è un potenziometro in posizione centrale.

 

STEP 10

Procediamo con la saldatura in questo modo:

Uniamo gli estremi delle due resisrenze e saldiamo, il risultato finale che dovremmo ottenere e qualcosa del genere.

 

STEP 11

Ecco come si presenta il servo con le resistenze saldate, ora chiudiamo il tutto e proviamo se funziona.

 

 STEP 12

Ecco un'ottima idea per utilizzare un servo "modificato" a rotazione libera.

   

   

 

Community
 

Utenti registrati: 2947
Registrati oggi: 0
Utenti online: 0
Visitatori online: 1420
Ultimo iscritto: biancavf11


 

Lingua
 

Lingua identificata:
IT
Cambia lingua


 

PARTNER
 

 


 

NEWS LETTER
 
Unisciti alle centinaia di utenti che ricevono la nostra newsletter per essere sempre informato su tutte le ultime novità del nostro portale.


 

DONAZIONE
 

 


 

FACEBOOK