Modulo in caricamento, attendere...

Modulo: pages, Dimensione: 14,12 Kb

vai al nuovo forum di truckmodel.it
M E N U
 
 

LOGIN
 

Username:

Password:



Inserisci il codice:


Registrati gratuitamente
Password dimenticata?


 

ISTRUZIONI TAMIYA
 

Nuova sezione interamente dedicata alle istruzioni dei nostri truck.
Entra


 

NEWS
 
 

STATS
 

 


 

 
IL CARICABATTERIE
 
COME SONO FATTI ?

Il caricabatterie è uno degli elementi fondamentali del nostro hobby, utile non solo per caricare e/o scaricare i pacchi batterie del radiocomando e della ricevente, ma anche per un uso.... diciamo domestico. Quindi è bene documentarsi e decidere per bene prima di un eventuale acquisto. Per esperienza posso consigliarvi di prendere un caricabatterie "da campo", con la possibilitá di utilizzarlo in casa (collegandolo alla normalissima 220 volt) e/o sul campo utilizzando il collegamento ad una normalissima batteria auto. Questo è particolarmente utile se vi portate dietro diversi pacchi batterie, ma per girare tanto diventa inevitabile ricaricarle i pacchi direttamente sul posto. Altra cosa fondamentale è che il caricabatterie sia dotato della funzione “Delta Peak”, funzione utilissima se non fondamentale, purtroppo molti caricabatterie odierni ne sono sprovvisti. Ma vediamo qual'è la sua funzione e perché è cosí importante? Il Delta Peak fa si che il caricabatterie "senta" a che punto di carica è la batteria e stacchi automaticamente la corrente erogata quando la batteria ha raggiunto il suo livello di tensione massima, impedendo cosí di rovinarla irreparabilmente. In parole povere non dovrete ricordarvi di staccare il pacco batterie dopo “x” minuti che lo avete attaccato, con l’incertezza che sia stato caricato in modo corretto o magari che non lo sia ancora del tutto. Alcuni caricabatterie possiedono questa funzione, altri possono essere aggiornati successivamente all’acquisto e altri ancora non possiedno proprio la funzione. Il pacchi batterie al Nichel Metal Hidrato (NiMh) sono una bella spesa per ora, anche se i prezzi man mano scendono , le prestazioni sono decisamente superiori alle normali batterie. Per questo le possiblitá che in futuro affronterete la spesa per le Nichel Metal Hidrato sono in costante aumento , quindi , se possibile , meglio equipaggiarsi con un caricabatterie di questo tipo. Uno molto buono è il Simprop (mi trovo molto bene) e il Robbe Infinity II , che puó essere aggiornato alla carica delle li-poly con un aggiunta di 40 euro , ma come ho detto nella prefazione questo articolo non è destinato a consigliarvi un prodotto piuttosto che un altro, bensí ad illustrarvi le caratteristiche e la informazioni di quelli disponibili in commercio in modo da farvi conoscere i principali aspetti di questo utili accessori.

 
 L'ELETTRONICA NEI CARICABATTERIE

Come in tutte le più moderne apparecchiature elettroniche, anche l'elettronica dei caribatterie è realizzata in SMD ottenento dimensioni e peso davveo contenuti. Lo stadio di potenza è realizzato con 6 mosfet raffreddati passivamente dalla stessa struttura in alluminio e attivamente da una piccola ventola posizionata sul frontale. Durante le operazioni di carica e scarica la ventola funziona sempre al massimo dei giri, provocando il tipico ronzio di una ventola del computer. Il sistema di rilevamento di fine carica è di tipo Delta Peak controllato da un microprocessore situato sotto al display, a quanto dice il manuale il delta peak non è influenzato da cavi troppo sottili o da cattivi connettori.

 
 ALIMENTAZIONE

La tensione è di tipo switching con piste adeguatamente dimensionate al suo corretto funzionamento, unico neo i cavi di alimentazione, secondo me troppo corti (appena 50cm.) e forse sottodimensionati per il notevole carico da supportare di 12 ampere. Nota: Nessun fusibile di protezione. Comunque fusibile a parte l'apparecchio è dotato di vari sistemi di protezione, l'uscita è protetta da accidentali inversioni di polarità e da possibili scollegamenti, anche l'entrata è protetta dalle inversioni di polarità inoltre l'apparecchio si blocca se la tensione è maggiore di 15volt e/o minore di 11volt, funzione molto utile quando usate la batteria dell'automobile, così non rimanete a piedi. Per usare il caricabatterie a casa è opportuno procurarsi un buon alimentatore con potenza adeguata all'uso che volete farne, ad esempio per pacchi da 8 celle e fino a una corrente di 3 ampere per la ricarica, va bene un alimentatore da 5 ampere.

 
 DISPLAY

Particolare attenzione è stata prestata al display, sempre chiaro è leggibile in quasi tutte le angolazioni. Le informazioni sono semplici ed intuitive:Funzione "D": indica che siamo nella fase di scarica, Funzione "C" per la carica, Funzione "F" per fine carica. Le altre informazioni sono: il tempo trascorso, la tensione attuale del pacco, la corrente di carica e la percentuale caricata. Per entrare nel menu ed attivare altre funzioni o selezionare il tipo dicelle è necessario premere i tasti "Up" e "Down", questi due tasti se premuti in fase di carica e/o scarica otteniamo informazioni su: le tensioni di picco raggiunte dal pacco, la tensione di entrata, la corrente scaricata, la corrente caricata e i tempi di scarica e carica.

 
 FUNZIONE CARICA SCARICA

Le impostazioni dei parametri di scarica/carica è molto semplice e intuitiva, ci vogliono pochi secondi a impostare tutti i dati, anche se non avete il manuale a portata di mano. Molto comoda è la possibilità di regolare la corrente minima di carica a 0,1ampere, ciò rende questo caricabatteria adatto anche per le piccole celle per slow flyer, peccato invece che per la scarica il valore minimo di 0,5ampere a volte potrebbe essere un po' troppo elevato. Ottima la possibilità di variare la corrente di carica e scarica quando l'apparecchio è in funzione senza dover interrompere il processo, non è invece possibile impostare più cicli di carica/scarica, funzione comoda per dare nuova vita a pacchi fermi da molto tempo, o impostare la tensione minima di scarica per elemento, regolata a 0,9 volt.

 
 RICARICA NiCd

Una volta collegato il caricabatteria all'alimentazione e le batterie alle boccole di entrata abbiamo 2 possibilità, o lasciamo fare tutto al programma automatico, che eseguendo alcuni test sulle batterie decide quali sono i migliori parametri per la scarica/carica (se abbiamo premuto 'Down') o solo per la carica (se abbiamo premuto 'Up'), i parametri settati sono comunque molto dolci, oppure selezioniamo una delle 10 memorie a nostra disposizione per impostare i nostri parametri preferiti. Come per molti altri caricabatteria in commercio la corrente di carica e di scarica è limitata dal numero di celle usate, nella tabella qui sotto potete vedere i limiti di questo apparecchio:

Celle Corrente max di carica Corrente max di scarica
1 1,6 2,6
2 1,8 3,0
4 2,6 3,0
6 5,0 3,0
7 5,0 3,0
8 5,0 2,5
10 5,0 2,0
12 5,0 1,7
14 5,0 1,6
16 5,0 1,5
18 4,4 1,2
20 3,6 1,0
24 3,5 0,8
25 3,4 0,8
 
RICARICA NiMh

Vale tutto quello già detto per le batterie al NiCd tranne per il fatto che il programma automatico NON deve essere assolutamente usato per queste batterie. Per il resto l'Intelli-Control è al momento l'unico caricabatteria che ha un apposito profilo di carica/scarica per le batterie NiMh, ciò dovrebbe permettere di ottenere un miglior rendimento di queste celle e una vita più lunga.

 
RICARICA Pb

A differenza del programma per le batterie NiCd, per le batterie al Piombo la funzione di scarica non è disponibile, anche perché sarebbe perfettamente inutile dato che le batterie al piombo non soffrono dell'effetto memoria. Il programma di carica permette di ricaricare batterie al piombo da 2volt (1 cella) fino a quelle da 12volt (6 celle) con una corrente di carica è impostabile da 0,1 ampere a 5 ampere. Anche in questo caso il programma automatico di riconoscimento NON deve essere usato.

 
 
 

Community
 

Utenti registrati: 2947
Registrati oggi: 0
Utenti online: 0
Visitatori online: 1436
Ultimo iscritto: biancavf11


 

Lingua
 

Lingua identificata:
IT
Cambia lingua


 

PARTNER
 

 


 

NEWS LETTER
 
Unisciti alle centinaia di utenti che ricevono la nostra newsletter per essere sempre informato su tutte le ultime novità del nostro portale.


 

DONAZIONE
 

 


 

FACEBOOK