Modulo in caricamento, attendere...

Modulo: pages, Dimensione: 14,12 Kb

vai al nuovo forum di truckmodel.it
M E N U
 
 

LOGIN
 

Username:

Password:



Inserisci il codice:


Registrati gratuitamente
Password dimenticata?


 

ISTRUZIONI TAMIYA
 

Nuova sezione interamente dedicata alle istruzioni dei nostri truck.
Entra


 

NEWS
 
 

STATS
 

 


 

 

VERNICI & COLORI
 PREMESSA

Iniziamo a parlare di uno degli argomenti più delicati che possono riguardare il mondo del modellismo. I colori sono il tocco in più che può fare di un modellino un "opera d'arte"! Se siete degli esperti modellisti oppure avete già esperienze con questo stupendo hobby avrete già delle preferenze per quanto riguarda una o più marche di colori. Se invece non siete ancora decisi quale sia la migliore marca per una o più funzioni cercheremo di darvi delle brevi ma esaurienti notizie sui più famosi ed usati colori per modellismo. Quando aprite un manuale di istruzioni di una scatola di montaggio vedete davanti a voi una serie di sigle e nomi che si riferiscono esclusivamente alla marca del modellino. Non dovete pensare di comperare ogni volta una ventina di colori di quella marca, basta adattare quelli che già abbiamo con quelli desiderati. Oramai l’uso dell’aerografo è diventato importantissimo per la buona riuscita di un lavoro ma ci sono ancora particolari, mezzi e componenti che devono essere colorati a pennello. Qui di seguito diamo delle brevi informazioni che possono tornare utili sopratutto ai neofiti.

 
 GLI ACRILICI

Sono a base d'acqua, e si sono affermati sul mercato solo negli ultimi anni. Appena usciti, oltre a essere disponibili solo poche tonalità erano piuttosto difficili da usare e spesso non davano i risultati sperati. Oggi invece sono molto migliorati e si possono usare in quasi tutte le applicazioni. Per diluirli e per pulire i pennelli e aerografi e sufficiente usare pura e semplice acqua del rubinetto o al massimo dell'alcool. Tra i pregi dei colori acrilici, vi è quello di avere una rapidissima essiccazione, di essere molto meno tossici degli smalti, e di avere delle tonalità particolarmente brillanti; infine se si usano delle tinte metallizzate la loro uniformità e durata nel tempo è nettamente superiore agli smalti. Tra i difetti faccio notare che se applicati su superfici particolarmente lisce possono non aderire bene, quindi, tali superfici prima della stesura del colore, devono essere trattate con un fondo di primer sintetico o almeno con della carta abrasiva ultra fine. Il vantaggio di seccare subito, può rivelarsi molto pericoloso per i nostri strumenti, infatti pennelli e soprattutto aerografi se non puliti perfettamente subito dopo l'uso , possono diventare inutilizzabili.

 
 GLI SMALTI

Invece, diffusissimi da molti anni e disponibili in una scelta di tonalità pressoché infinita, sono i colori usati dal modellista di sempre, per il loro uso più efficace rispetto agli acrilici (soprattutto quelli prima generazione). Come tutte le pitture liquide (acrilici compresi) prima di utilizzarle è necessario agitarle bene e in certi casi anche diluirle, meglio se con il diluente della loro marca, o alla peggio con dell'acquaragia, con la quale puliremo anche i nostri strumenti. Questi colori hanno come vantaggio di essere più facilmente reperibili e un pò più economici dei corrispondenti acrilici e, certe, tonalità, se ben applicate danno risultati migliori.Non tutti i colori si comportano allo stesso modo, e in particolare gli smalti metallizzati. Questi, infatti non asciugano praticamente mai, e quindi si rende necessario che vengano ricoperti di uno strato di trasparente acrilico che non avendo la stessa composizione di base, impedisce lo scioglimento dello strato di colore prima applicato. Senza l'applicazione del trasparente, l'oggetto dipinto tenderà ad annerirsi con il passare del tempo e a rovinarsi se maneggiato o toccato con le dita. Questi problemi, non si verificano se il colore metallizzato è un acrilico, poiché queste pitture nelle tinte metallizzate hanno una resa molto superiore.

 
 IL DILUENTE

Infine l'uso di un diluente specifico rende meno "ecologico" l'uso degli smalti. Le marche migliori sono la Humbrol, la Testor e diluente per modellismo by tamiyala Molak mentre i prezzi arrivano al massimo 3/4 euro per ciascun barattolino. Una regola, sui tempi di essiccazione che vale per tutti i tipi di pitture, ma soprattutto per gli smalti, è che bisogna ricordarci che le tinte lucide asciugano in tempi molto più lunghi delle corrispondenti opache o semilucide; tenetene conto per quando dovrete applicare le "mani" successive. Altra regola fondamentale è quella di non mescolare mai colori acrilici con gli smalti sintetici, pena un reazione chimica che rovinerebbe irrimediabilmente il modello. L' unica eccezione sarà nel momento in cui applicheremo il primer come base di fondo, infatti questo pur appartenendo alla categoria degli smalti, se ben asciutto rafforza la presa dei successivi strati di colore, sia che siano acrilici che sintetici. A questo proposito, prima dell'applicazione di qualsiasi pittura vi ricordo di pulire accuratamente il modello con un panno inumidito di acqua e sapone neutro, perché le impurità tra cui le impronte digitali vanificano l'effetto adesivo delle vernici.

 
 I PENNELLI

Dovremo procurarci un nutrita scelta di pennelli, senza badare troppo al risparmio, se vorremo ottenere dei risultati, infatti molti i pennelli da modellismopennelli economici perdono le setole che possono impastarsi con la vernice e rimanere attaccate al modello. Ricordiamoci che per il bianco e i metallizzati (che spesso lasciano residui di pigmentazione), dovremo usare dei pennelli dedicati. Le misure dovranno essere da piccolissima (00) fino alla media (3). Con gli smalti useremo quasi sempre pennelli a punta tonda mentre con gli acrilici otterremo risultati migliori con quelli a punta piatta. La pennellata deve essere breve ed uniforme e va data senza calcare, cercando di non lasciare strisce sulla superficie del modello. Se li tratteremo bene, i nostri pennelli, dureranno una vita. Ricordiamoci di pulirli subito dopo l'uso, lasciandoli a bagno in una boccetta di vetro contenente il diluente, facendo attenzione a non farli posare sul fondo con le setole piegate; un trucchetto è quello di usare una molletta per tenerli in sospensione.

 
 GLI ACRILICI

Gli acrilici sono i più usati ed i più facili da utilizzare, sono composti da pigmento colorato e da solvente, gli acrilici by tamiyavengono prodotti da ogni ditta in un gran numero di coloro sia opachi che lucidi. Sono i più facili da usare perché sono diluibili in acqua e per ripulire i pennelli basta metterli sotto il rubinetto. Gli acrili più conosciuti sono certamente i colori della Tamiya, questi colori sono per la loro lucentezza e la gran varietà i più conosciuti del mondo dai modellisti. Oltre ad essere buoni per la loro caratteristica coprente sono buoni anche per i molteplici usi in tutti i campi del modellismo dal dinamico allo statico. Nota: L'acrilico è una resina ad acqua e dà una finitura semilucida o opaca.

 TABELLA VENICE ACRILICA TAMIYA

 GLI SMALTI

Questo tipo di colore è simile agli smalti e sono contenuti in barattolini, il loro utilizzo è principalmente per le rifiniture. I colori a gli smaldi barattolini di vernicasmalto sono usati dai più esperti per l'intera colorazione di un mezzo. La colorazione dei modellini con gli smalti è ritenuta un tipo di colorazione d'elite, colorare il proprio operato con questi colori richiede una maggior conoscenza delle tecniche di pitturazione. Lo smalto ha una finitura sia opaca che lucida. Diluente: acqua ragia, solvente, prodotto sverniciante*.(*) Quando l'oggetto da sverniciare è in plastica, come la stragrande maggioranza dei modelli, consigliamo come sverniciante il liquido per il circuito frenante delle auto.

 
 GLI INDISPENSABILI

Questi tubetti all'apparenza scomodi da usare risultano dopo un pò di pratica degli ottimi colori, sia per il grado di copertura sia gli smaldi barattolini di vernicaper i molteplici usi che ci consentono di realizzare. Se proviamo a colorare il nostro modello con dei colori a smalto vedremo che questi hanno delle tonalità che mancano sicuramente agli acrilici. Tra le marche che ci sono in commercio, tra gli smalti spunta la marca Humbrol, i colori di questa marca sono ottimi e hanno una vastissima gamma di proprietà ed effetti cromatici. Per chi legge (o ha letto) le riviste della Verlinden sicuramente si è trovato davanti ad una igla incomprensibile, quella era la sigla di uno dei tantissimi colori della Humbrol.

 BOMBOLETTE SPRAY

Queste bombolette spray sono largamente utilizzate per colorare ampie superfici. Il colore è una lacca sintetica che asciuga in bombolette spary tamiyaun breve periodo di tempo. Ogni bomboletta contiene ml. 100 di colore che è sufficiente per coprire interamente 2 o 3 carrozzerie di auto in scala 1:24. Questi colori non sono intaccabili da successivi interventi con vernici acriliche o smalti. Infatti, dopo la colorazione dell'assemblato, dettagli possono essere aggiunti usando vernici a smalto o acriliche. Così, con la combinazione di tre vernici, la colorazione dei modelli in plastica diventerà più semplice e di maggiore effetto.

 TABELLA VERNICI SPRAY TAMIYA

 

IN CONCLUSIONE
"La colorazione è una fase importantissima nella realizzazione di un modello.
Una colorazione errata o male eseguita rovina anche il migliore dei modelli".
Ecco l'importanza di usare colori creati appositamente per il settore modellistico.

 

 

Community
 

Utenti registrati: 2947
Registrati oggi: 0
Utenti online: 0
Visitatori online: 1504
Ultimo iscritto: biancavf11


 

Lingua
 

Lingua identificata:
IT
Cambia lingua


 

PARTNER
 

 


 

NEWS LETTER
 
Unisciti alle centinaia di utenti che ricevono la nostra newsletter per essere sempre informato su tutte le ultime novità del nostro portale.


 

DONAZIONE
 

 


 

FACEBOOK